La torta campo di calcio

Quando in casa si avvicina uno dei compleanni dei nipoti, scatta automatica la richiesta “Prepari te la torta di compleanno vero?”. Dopo la torta a due piani per il primo compleanno di Remì, si è sparsa la voce tra parenti ed amici sulla mia passione per le torte decorate in pasta di zucchero ed è sempre più difficile declinare le richieste.

Come poter dire di no…alla fine, dare forma a queste torte decorate, è un puro divertimento. Quindi, sono più che contena quando si avvicinano i compleanni o gli eventi che si devono festeggiare.

Lo scorso sabato, è stata la volta del compleanno di Vieri: 5 anni ed una dose senza fine di argento vivo ed energia incontenibile. La sua torta: un campo da calcio con i giglio viola e la maglietta con il suo nome. Un prato verde, le righe bianche di porta e centrocampo. Sotto, una torta morbida di cioccolato, ripiena di una crema golosa tra gli strati.

Per questa torta ho usato come base un Victoria chocolate sponge cake, quattro strati di morbido e soffice cioccolato, e tra di essi una golosa crema di cioccolato bianco. Questa è una versione, ma partendo da una base di Victoria sponge cake, si può anche usare la variante bianca alla vaniglia o aromatizzarla con arancio, cannella,… E per la farcitura, si può usare una semplice crema di burro, oppure una crema a base di yogurt (come per la torta di Remì), oppure di formaggio o, ancora, di cioccolato.

Questa è la ricetta che mi ha insegnato Marica de “La Mucca Sbronza“, durante il corso di che Cake Design ho seguito con lei.
Per il Victoria chocolate sponge cake (dose per 2 torte di diamentro 20cm):
400gr di burro salato
400gr di zucchero extra fine
400gr di farina
8 uova medie
2 cucchiaini di lievito da dolci
aromi a scelta (baccello di vaniglia, cannella, arancio, etc…)

Si inizia lavorando molto bene ed a lungo il burro a temperatura ambiente con lo zucchero e gli aromi, fino a che non diventa bianco e spumoso (è molto utile avere una planetaria…se no, potete farlo anche a mano, darà solo un pò faticoso!). E’ molto importante, in questa fase, far montare bene il burro per ottenere una torta soffice e morbida. A parte, sbattere le uova fino a che le chiare si siano ben amalgamate ai tuorli e versare una piccola dose di uova nel burro incorporandole molto delicatamente. Alternare una dose di farina ed una di uova, mescolando sempre con delicatezza, fino a che non si saranno terminati tutti gli ingredienti. Trasferire il composto in due tortiere coperte di carta forno e cuocere a calore dolce (circa 150-160 °C) per circa 30/40 minuti (ma fa fede la prova stecchino).

E’ bene preparare la torta con almeno un giorno di anticipo rispetto alla farcitura perchè la pasta all’interno non sbricioli troppo quando andrete a tagliarla. Per tagliare i dischi precisamente della stessa altezza, il trucco che mi ha insegnato Marica è di utilizzare delle bacchette di legno a sezione quadrata, alte 1,5cm (si trovano comunemente nei grandi magazzini di bricolage): si posizionano sopra e sotto la torta e si affetta con un coltello a lama lunga e piatta seguendo la linea delle bacchette. In questo modo, si ottengono per ciascuna torta due/tre dischi perfettamente uguali. A seconda della grandezza della torta che andrete a fare, della sua altezza e degli eventuali piani necessari, dovete valutare quante dosi vi saranno necessarie e quante torte dover infornare.

Veniamo alla crema per la farcitura: per la torta di Vieri ho fatto una crema al cioccolato bianco, ottenuta mischiando 500ml di panna montata a 250gr di cioccolato bianco fuso (non aggiungete zucchero perchè il cioccolato è già molto dolce). Per ottenere una consistenza più soda, aggiungere anche due fogli di colla di pesce, prima ammollata in acqua e poi sciolta delicatamente sul fuoco. Aggiungetela al composto di panna e cioccolato solo quando si sarà un po’ raffreddata.
Procedere quindi alla farcitura degli strati, in modo che siano il più possibili omogenei. L’ultimo step prima della decorazione è la copertura della torta: in questo caso, ho usato la stessa crema della farcia; altrimenti, si può usare una crema di burro semplice, che rimane più ferma e soda.

La decorazione, varia in base al vostro gusto: io ho usato la pasta di zucchero Silikomart verde per realizzare il campo, e quella viola per formare un giglio e la maglietta da calcio. Le righe di campo sono fatte con la ghiaccia reale, ottenuta montando al mixer 10gr di albume, 10 gr di succo di limone e 140 gr di zucchero a velo; si inserisce nel sac a poche e si usa come una penna per decorare e scrivere sulla pasta di zucchero.

Certo, ci vuole tempo e pazienza perchè la lavorazione deve essere precisa e non si può fare di fretta. Però, alla fine, vi darà molta soddisfazione!

I miei cake design preferiti:

Nell’ultimo anno sono spuntati un po’ ovunque negozi che vendono ingredienti ed accessori per il cake design, che organizzano corsi o eventi in tema. Certo, Milano e Roma rimangono dei paradisi per le appassioante per la varietà e quantità di offerta. Però, anche nelle altre città la mania sta arrivando…per una buona recensione dei negozi di tutta italia, ho trovato molto utile questo:
http://www.cakemania.it/maipiusenza/utensili/dove-comprare-gli-articoli-per-il-cakedesign/

Con questa ricetta partecipo al contest “Get an Aid in the Kitchen
del blog Cucina di Barbara

About these ads

  1. Pingback: La Schiacciata con l’Uva | forchettinagiramondo

  2. Pingback: Halloween Cake | forchettinagiramondo

  3. Pingback: Torta di Halloween | forchettinagiramondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...