Rotolo di pane di grano duro alle acciughe

Eccoci alla seconda ricetta lucana, ispirata da quel meraviglioso cesto di prodotti a base di grano duro senatore Cappelli ricevuto per il contest Mangiare Matera. Come vi avevo già accennato in occasione del concorso IoChef, grazie ai miei parenti lucani ho spesso assaggiato alcune delle loro specialità tradizionali, tra cui questa particolare focaccia che la “zia Titina” prepara spesso, soprattutto come pasto da asporto quando si devono fare i lunghi viaggi in macchina per tornare verso il nord.
Rotolo acciughe
E’ il rotolo, così si chiama in gergo familiare, ovvero una focaccia arrotolata su se stessa fatta di pasta di semola di grano duro, ripiena di filetti di acciughe, origano e formaggio. Diventa come un pane, perfetto sia come snack da solo, che come accompagnamento con salumi o formaggi o, ancora meglio, con le verdure sott’olio fatte in casa.

Si prepara come l’impasto del pane, con una lunga lievitazione e poi si cucina come una focaccia, solo che poi si arrotola invece di cuocerla spianata. Ecco qui la ricetta:
350 gr di farina di semola rimacinata di grano duro senatore Cappelli
150 gr. di farina 00 di forza W330 Molino Rossetto
300 ml di acqua
20gr di sale
lievito (scegliete quello che preferite: il lievito di birra – mezzo dado – oppure il lievito madre. Io ho usato quello madre secco di Molino Rossetto)
un cucchiaio di olio extra vergine
un pò di formaggio da grattugiare (tipo caciotta stagionata o anche grana)
rotolo aciughe steso
Impastare bene le farine con l’acqua e l’olio, a mano o con l’impastatore secondo la vostra abitudine. Mettere quindi la pasta a riposare coperta da un panno di cotone in un luogo riparato; io in genere la metto nel forno con con un pentolino di acqua vicino per mantenere la giusta umidità. Lasciare lievitare almeno 12 ore. Riprendete quindi l’impasto, rilavoratelo velocemente e stendetelo su un piano infarinato fino ad ottenere una sfoglia di circa 1 cm di altezza. Disponete all’interno dei filettini di acciughe sott’olio tagliati a piccoli pezzi, una spolverata di origano, una grattugiata di formaggio ed un generoso giro d’olio. Si arrotola poi su se stesso, si spennella di olio la superficie e si mette a cuocere sulla placca del forno a 180°C per circa 30 minuti.
Focaccia grano duro e acciughe
Ottimo gustato tiepido, con una fettina di scamorza sopra, oppure insieme alle melanzane o pomodorini sott’olio fatti in casa. Anche con i salumi ha comunque un suo perchè…provare per credere!

Avrei ancora un’altra ricetta per Mangiare Matera, manca pochissimo ma dovrei farcela ;-))

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...