Risotto di Pippicalzelunghe con zucca e cantuccini di prato

Come un risotto alla zucca può incontrare i cantuccini di prato? E soprattutto, cosa c’entra Pippicalzelunghe? C’è una spiegazione…non so se sarà sufficientemente razionale, ma stiamo parlando di Pippi, perchè mai dovrebbe esserlo?!
Riso zucca e cantuccini
Andiamo con ordine: quando Elisa ha proposto il contest sulle ricette di PippiCalzelunghe, ho subito pensato che non potevo non partecipare. Pippi ha fatto parte della mia infanzia, prima, e l’ho riletta con occhi diversi, dopo, insieme a Remì. E’ sempre stato un personaggio per me un pò controverso che mi suscitava una sorta di angoscia…ma perchè mai quella bambina era sempre da sola in quella casa enorme? Ok, vive con Zietto ed il Signor Nilsson, ma il babbo e la mamma? Evidentemente l’ho sempre vista con occhi troppo razionali…
Risotto zucca e cantuccini di prato
Ho trovato quindi azzeccatissimo il tema lanciato per il contest da Elisa: non a caso, il comfortfood. Un cibo che conforta, che riempie un vuoto (non solo quello dello stomaco), un caldo abbraccio che può mancare.
E per me, il riso è un grande comfortfood. Un risotto cremoso, dove gli ingredienti sono un tutt’uno con l’amido ed i chicchi, è quanto di più confortante ci possa essere in un piatto. Mi piace cucinarlo in tutti i modi, ma questa volta ho provato un accostamento sufficientemente anticonformista, come Pippi. ispirata dai tradizionali tortelli mantovani, ho abbinato la zucca ai cantuccini di Prato. La dolcezza e la cremosità della zucca incontrano la croccantezza dei cantucci alle mandorle.
Riso zucca e cantuccini di prato
Si prepara così (per 4 persone):
300 gr. di riso carnaroli
150 gr di zucca gialla tagliata a piccoli tocchetti
1/2 cipolla bianca
olio extravergine
salvia, sale e pepe
brodo vegetale
parmigiano reggiano (meglio se stagionato almeno 24 mesi)
4/5 cantuccini di prato alle mandorle
cantuccuni di prato
Iniziate facendo imbiondire delicatamente la cipolla in una casseruola con due cucchiai di olio extravergine. Aggiungete quindi la zucca tagliata a tocchetti e qualche foglia di salvia. Quanto inizierà ad ammorbidirsi, cercate di ridurla a purè con la forchetta, aggiungere quindi  il riso e farlo tostare bene. Proseguire regolando di sale e pepe ed aggiungendo via via il bordo vegetale caldo. A fine cottura, mantecare con un’abbondante spolverata di parmigiano grattugiato (se volete anche del burro anche se io preferisco aggiungere un generoso giro d’olio extravergine. Aggiungete quindi i bisocottini di prato sbriciolati e lasciatene qualcuno da parte per decorare le singole porzioni.
Riso con zucca e cantuccini di prato

Con questa ricetta partecipo al contest “Benvenuti a Villa Villacolle” del blod FiordiCappero
banner-contest-18febbraio

ed alla raccolta di ricette con i cantuccini “Biscotti d’Autore” promossa
da
Vetrina Toscana, in collaborazione con Claudio Martini Editore
logo-vetrina

  1. ciao Chiara!
    anch’io trovo il risotto un piatto assolutamente confortevole…. il tuo risotto alla Pippi poi, dev’essere veramente intrigante!!!!!
    Grazie di averci regalato questa tua ricetta!
    ciao
    elisa

  2. Pingback: Comfort food… what’s else! – il contest | il fior di cappero

  3. Pingback: Comfort food….What else ?! « Coccola Time

  4. maddai che ricetta originale….e si!!! anche io ho sempre pensato che questa bambina fosse fuori dalle righe ma anche molto sola…..io mi sarei intristita!!! grazie splendida ricetta e motivazioni confortevoli al massimo! grazie eeeeeeeeeeee aspettiamo la seconda!!! grazieeeeeeeeee

  5. Pingback: Viti integrali con aringa e crema di sedano rapa | forchettinagiramondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...