Forchetta&pallone, un post d’obbligo: #salutatelacapolista

C’era un tempo in cui le partite erano solo la domenica pomeriggio. A me quel tempo piaceva da morire. Era un appuntamento fisso, non cambiava mai, freddo o caldo che fosse. Con la pioggia, sotto le mantelle, o con il sole in faccia, ritrovare quel posto nella Fiesole lato Maratona era sempre un piacere.
Poi sono arrivati gli anticipi ed i posticipi. Poi, gli anticipi degli anticipi, le notturne che fanno più audience…alla fine ci hanno convinto che sia più comodo vedere la partita in casa, sul divano con il tuo maxi monitor. Che è anche vero, peccato che la domenica pomeriggio al Franchi fosse tutta un’altra cosa. Quelle rare volte in cui il calendario lunare si incastra con quello della SerieA sotto il segno di una buona stella, e capita di giocare in casa la domenica pomeriggio, io ci torno molto volentieri al Franchi. Anche perché in un’annata come questa, è veramente un gran divertimento che chissà quando ricapita!
C’è però un aspetto positivo nell’aver modificato gli orari delle partite: quello di poter organizzare delle cene-partita, brunch-partita, aperi-partita, etc… E cosa si cucina in attesa del match? Qual’è il piatto più adatto per essere gustato e consumato in quei 15 minuti di intervallo (primi commenti a caldo compresi)?
ParticolareLibro
Ci viene in aiuto “Forchetta & Pallone“, un originale libro di cucina, non l’ennesimo libro di ricette, ma un inedito punto di vista dove gusto e tifo sono complementari. Scritto dal giornalista Francesco Matteini con l’apporto creativo-culinario dello chef Marco Romei, questo libro presenta molte ricette alternative pensate in base all’orario della partita (12.30 – 15 – 18 – 20.45). Si va dal riscaldamento con le torte salate, al fischio d’inizio con gli antipasti, fino alle ricette sprint in zona Cesarini. Tutti i piatti sono un tributo ad un calciatore del passato e del presente – ad esempio i Maccheroncetti Platini oppure i Bocconcini Zidane o la Carbonara Baggio, così come non mancano le ricette ispirati ai colori delle tifoserie.
Libro&Vino
Ciascuna ricetta è presentata in base a tempo di preparazione, difficoltà e caratteristiche. Ci sono poi molti consigli per organizzare cene e ritrovi con amici senza dover incorrere nel rischio di perdere il fischio d’inizio. Non manca anche una nota di ironia, con la variopinta galleria di personaggi (il menagramo, il melosento, lo statistico, il distaccato, …) in cui ciascuno potrà riconoscere qualcuno dei propri amici.
Presentazione1
Due gli chef che hanno collaborato al progetto, due nomi noti della ristorazione fiorentina: il giovane emergente Marco Romei, del ristorante Aroma in via Ghibellina, ed Italo Bassi della pluristellata Enoteca Pinchiorri.
In tutto, 240 pagine con 75 ricette originali e relativo consiglio su vino (o birra) da accostare.
“Forchetta & pallone – Ricettario di sopravvivenza allo spezzatino calcistico” con prefazione sportiva di Xavier Jacobelli è disponibile in libreria ed è un’originale idea da mettere sotto l’albero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...