Meatball Spaghetti, ovvero pasta e polpette per l’#MTC48

Mai sfida dell’MTChallenge fu più difficile. E non tanto per la complessità in sé della ricetta, ne abbiamo passate di ben più complicate (tipo quella del mese scorso, per dirne una), quanto per la mancanza di idee che fossero un minimo originali e fuori dagli schemi. ‘O spaghetto ca’ pummarola. Questo il tema del mese. Facile direte voi! Per niente, dico io. Primo, perché fare una ottima pomarola non è affatto banale. Non adesso che dalle mie parti i pomodori di stagione, freschi, rossi e saporiti sono ancora introvabili. Secondo, perché azzeccare la perfetta armonia di aromi, non è così facile come si potrebbe immaginare.
Pomarola dell'orto
Io in genere preferisco la versione pummarola dell’orto, quella che preparava la zia Margherita quando ero piccina nel pentolone di alluminio, quella che sprigiona gli aromi di cipolla, sedano, prezzemolo e carota. Però anche la pomarola aglio e basilico ha decisamente il suo perché, più decisa, certo, ma ugualmente perfetta nella sua disarmante semplicità. Per non contare poi la pomarola “a freddo”, fatta con il pomodoro semplicemente spellato e schiacciato, condito con un filo d’olio, prezzemolo fresco e peperoncino. Alla base di tutto, comunque, due sono gli ingredienti chiave: i pomodori e l’olio extravergine. Tutto il resto, ruota intorno a loro, come un gioco a carte di sapori dalle infinite combinazioni. Non c’è una versione giusta ed una sbagliata in assoluto. Tutte sono ugualmente deliziose, dipende da cosa volete cucinare e dall’occasione, oltre che dalla stagione e dal tipo di pomodoro che andrete ad usare.
Fatta questa doverosa premessa, veniamo alla mia ricetta per la sfida MTC numero 48. Dopo molti pensamenti e ripensamenti, ricerche e dissertazioni varie, la mia scelta è ricaduta un un classico dei classici per antonomasia: meatball spaghetti, ovvero, detto all’italiana, spaghetti e polpette.
Meatball Tomato Spaghetti pomodori e polpette
Quanto di più non-italiano tra le ricette conosciute all’estero, quanto di più giramondo mi potesse venire in mente. Alla fine è la ricetta perfetta per me!
Io li ho preparati così (per 4 persone):
250gr. di macinato scelto (metà manzo e metà maiale)
1 uovo
due cucchiai di parmigiano grattugiato
prezzemolo, sale e pepe
una fetta di mollica di pane sbriciolata
un pò di farina per fare le polpette
500 gr. di pomodori piennolo (per me quelli in vasetto di Giolì)
350gr. di spaghetti
olio extravergine
Spaghetti Meatball
Iniziate preparando le polpette: in una ciotola mischiare la carne, l’uovo, il parmigiano, il prezzemolo finemente tritato, la mollica di pane, il sale ed il pepe. Le polpette si impastano a mano, inutile provarci con gli utensili, l’effetto non sarà mai lo stesso. Formate quindi delle piccole polpettine e passatele nella farina. La ricetta originale americana, prevederebbe delle grosse polpette ma a me non piace l’idea di trovarmi un pezzo di carne sproporzionato rispetto allo spaghetto, quindi le ho fatte piccoline.
Polpette Meatballs
Quando saranno tutte pronte, mettete in un’ampia padella dell’olio extra vergine a rosolare con due spicchi di aglio ed appena iniziano a sfrigolare, iniziate a disporre le polpette facendole dorare bene. Unite quindi i pomodorini piennolo, schiacciandoli delicatamente con la forchette, regolate di sale e di pepe e fateli cuocere lentamente aggiungendo via via la loro acqua.
Sugo alle Polpette Meatball Sauce
Potete quindi mettere a scaldare l’acqua per gli spaghetti e farli cuocere fino a che non saranno ben al dente. Scolateli e ripassateli per qualche minuto in padella in modo che finiscano la cottura e si uniscano bene al sugo. Potete servirli con del prezzemolo tritato o con una spolverata di parmigiano, in base ai gusti.
Meatball Spaghetti
C’è qualcosa di più romantico di uno spaghetto con le polpette secondo voi? Secondo me no!

Con questa ricetta partecipo alla sfida dell’MTChallenge n.48
MTChallenge

Annunci

Cheesecake ai mirtilli e torrone per la cena di NYE2015

Concludo il 2014 decisamente in dolcezza. Con un cheesecake ai mirtilli e torrone. Un dessert sufficientemente goloso, discreto, non banale ma al tempo stesso non troppo pretenzioso. semifreddo torrone mirtilli Un dessert che alla fine rappresenta bene quest’anno che volge al termine. Se dovessi descriverlo in tre parole, questo 2014 che sta per chiudersi, direi che è stato discretamente sopra le righe, mai scontato e sufficientemente incredibile. Come questo cheesecake, alla fine, dove la ricetta di base trova una nota di colore e di gusto con il viola del mirtillo, inusuale per la stagione, unito al più classico dei dolci natalizi, il torrone. Un mix che mi ha conquistato al primo cucchiaio e che trovo perfetto per accogliere a braccia aperte un 2015 ancora più sorprendente. semifreddo torrone mirtilli cheesecaceNon dimentichiamo poi una serie di aspetti positivi che lo rendono perfetto per una serata come quella della NYE: non richiede cottura, è rapido nella preparazione e lo potete servire al momento più opportuno senza particolari attenzioni. Lo potete inoltre presentare sia nelle coppette monoporzione, così come direttamente nel piatto, piccolino oppure a fetta. cheesecake torrone Apriamo una parentesi sui mirtilli: premesso che non amo usare ingredienti non di stagione, vi consiglio di utilizzare quei frutti che avrete preparato durante l’estate. I mirtilli si possono congelare, sia interi che come succo, piuttosto che conservare al naturale. Se non avete una scorta in casa, potete trovare quelli al naturale o sciroppati al supermercato direttamente. mirtilli Io avevo tenuto da parte un vasetto di polpa preparata con l’estrattore di succo ed è stata utilissima per questa ricetta perchè ha mantenuto la consistenza cremosa e densa del succo appena fatto. succo mirtilliSi prepara così (per 4 persone): 150gr. di ricotta freschissima (io ho usato quella di pecora, ma va bene anche la vaccina purchè sia molto cremosa nella consistenza) 150gr. formaggio spalmabile 100ml. di panna fresca 4 cucchiai di zucchero a velo 150gr. di mirtilli (se usate quelli sciroppati, considerate che saranno già molto dolci, riducete quindi la quantità di zucchero) circa 5/6 biscotti secchi tipo digestive torrone duro ricoperto di cioccolato (oppure, va bene anche quello classico e un 15 gr di cioccolato fondente a scagliette) cheesecake mirtilli e torrone Lavorate con le fruste elettriche la ricotta, il formaggio spalmabile e lo zucchero fino ad ottenere un composto liscio e spumoso. Montate a parte la panna a neve ben ferma. Unite i mirtilli alla crema di formaggio ed amalgamate bene. Infine, aggiungete la panna e girate delicatamente con una spatola per amalgamarla bene. Iniziate a comporre il cheesecake mettendo sul fondo dei bicchierini (o del piatto aiutandovi con un coppapasta) un biscotto sbriciolato, successivamente uno strato abbondante di crema al formaggio, ed infine il torrone con il cioccolato tritati  della consistenza di una granella. Riporre in frigorifero per almeno un paio di ore. Nel caso voleste comporre una torta intera, i biscotti andranno prima amalgamati a del burro fuso e poi pressati bene come base della torta (stesso procedimento del cheesecake classico).

Buon anno nuovo e che il 2015 sia per voi pieno di dolcezza!

Donuts ai formaggi svizzeri

Come Cenerentola, la mia ricetta per il contest Swiss Cheese Parade arriva alla soglia della mezzanotte, allo scadere del tempo massimo a disposizione! Vado quindi al punto: la mia seconda (ed ultima ricetta) di uno street food con i formaggi svizzeri come protagonisti, sono dei mini-donuts al Gruyére e Sbrinz.
Cheese donuts
Piccole ciambelline morbide e saporite, perfette da gustare mentre si cammina o distesi in un parco e rese ancora più golose da una fonduta di formaggi che le ricopre stile glassa. Una spolverata di pepe è il tocco di colore ma anche quella nota piccante che tira su e completa l’equilibrio dei due formaggi.
Come si preparano (dose per ottenere circa  40 mini ciambelle):
260gr di farina
100gr di formaggi svizzeri (Sbrinz e Gruéyre grattugiati)
250ml di latte tiepido
5 cucchiai di olio extra vergine
3 uova fresche
pepe da macinare fresco
altri 100gr di formaggi svizzeri per la fondue ed un goccio di latte
Donuts formaggi svizzeri
Mettere tutti gli ingredienti in una ciotola capiente e mescolare energicamente con una frusta fino ad ottenere una pastella densa. Valutate se mettere un pizzico di sale perchè i formaggi sono già di per sè molto saporiti.
Riscaldate una piastra elettrica per cuocere i donuts e iniziate appena sarà pronta a cuocere le vostre ciambelline. Nel mentre, preparate la fondue mettendo in un pentolino i restanti formaggi sempre grattugiati o a piccoli pezzi, insieme ad un goccio di latte; mettete a fuoco bassissimo ed aspettare che si siano completamente fusi.
Via via che le ciambelline saranno pronte, versare un cucchiaio di fondue seguendo un movimento circolare in modo che vada a coprire i lati delle ciambelle stesse (con la temperatura più fredda dell’ambiente il formaggio tenderà a rapprendersi quasi subito). Completate con una grattugiata di pepe nero fresco.
Donuts con formaggi Donuts guyere donuts sbrinz

Con questa ricetta partecipo al contest Swiss Cheese Parade
logo_scp_web