Torte di compleanno: Fluffosa al doppio cioccolato, cupcakes alla nocciola e un bilancio del blog

Inizio anno e tempo di compleanni. E, di conseguenza, di torte di compleanno.
Nel mese scorso abbiamo avuto 3 eventi da festeggiare: prima, il quarto compleanno di Remì, poi il mio compleanno, e sabato scorso i 3 anni del blog. Torta fluffosa doppio cioccolato
Già, siamo già a tre anni. Tre anni intensi, fatte di nottate passate davanti al mio Mac, di piatti buttati perchè riusciti male, di foto sfocate e scattate la sera alla luci al neon in cucina. Ma anche di concorsi, alcuni vinti, alcuni no, ma dove mi sono ugualmente divertita ed imparato cose nuove.
10173514_634898706592894_8050659948574789174_n
Di blogtour che mi hanno fatto scoprire posti sconosciuti, oppure vedere con occhi diversi luoghi familiari. Di tante persone conosciute che hanno allargato i miei orizzonti e mi hanno arricchito con le loro personalità. Che mi hanno anche inconsapevolmente aiutato a superare tanti miei limiti, ad uscire da quel guscio dove mi spesso rintano tanto volentieri per non affrontare il mondo. Tre anni fatti di studio, corsi ed un master che mi ha aperto un mondo e fatto conoscere persone meravigliose.

Che mi ha riportato indietro ai tempi della scuola e delle gite di classe, questa volta piene zeppe di selfie, smartphone e hastag. Tre anni di progetti condivisi, di chiacchierate virtuali in chat a scambiarci consigli di cucina, di incontri reali dove si discutono progetti ancor più veri ed entusiasmanti. Ma anche tre anni di lavori fatti di notte e nei weekend, faticosi sì, molto, ma che hanno contribuito ad arricchirmi e rendermi migliore.
E allora, ci meritiamo una bella fetta di una torta, una fluffosa al doppio cioccolato. Leggera, morbida, soffice, confortante e gratificante come non mai.Torta di compleanno doppio cioccolato
Come quella che ho fatto per il compleanno di Remì, 4 anni volati via come un soffio. Pieni di baci, affetto allo stato puro, capricci insopportabili e abbracci memorabili.
La ricetta è quella di Tamara presa della raccolta sulle fluffose che potete trovare qui, con alcune modifiche per renderla adatta ai bambini. Per ottenere due torte da cui ricavare 4 strati da farcire, la dose è questa (su stampo di 21cm):
120gr. di farina (io ne ho usata 80 gr. di riso e 40gr. di avena)
30 gr. di cacao amaro non zuccherato
150 gr. di zucchero semolato finissimo
6 cucchiai di olio (delicato nel gusto)
100 ml di latte
3 uova
mezza bustina di lievito da dolci

Iniziate montando a neve ben ferma le chiare delle uova. Lasciatele da parte e mescolate in una ciotola le farine con il lievito, il cacao e lo zucchero. Aggiungere quindi i tre tuorli, l’olio ed il latte e mescolare bene; infine aggiungere anche gli albumi montati e incorporarli lentamente con movimenti dal basso verso l’alto. Versare l’impasto nelle due teglie imburrate (oppure rivestite di carta forno) ed infornare a 160 °C per circa 45 minuti. Lasciatela freddare nel forno e rimuoverla solo quando sarà ben fredda. Per poterla affettare più facilmente, leggete i miei consigli qui. Sarà ancora più facile se la preparate la sera prima per farcirla al mattino seguente. Sempre la sera prima potete preparare la ganache per la farcitura: vi serviranno 400 g di cioccolato fondente e 300 g di panna liquida fresca. Si scalda prima la panna in un pentolino e poi si fa sciogliere il cioccolato in pezzi. Si fa raffreddare in frigorifero e quando sarà il momento di guarnire la torta, si passa un attimo al mixer per renderla spumosa.
Cupcake nocciole e creamcheese frosting
Per aggiungere una nota ancora più dolce e golosa alla nostra festa, ho poi preparato anche dei cupcakes alla nocciola con frosting di cream cheese. Ma questa storia ve la racconto un’altra volta…

Annunci

Torta di Halloween

Ripubblico oggi la mia richetta della torta di Halloween, perfetta da preparare oggi per la notte delle Streghe!

L’anno scorso, l’avevo fatta per il compleanno del mio bis-nipote Duccio, che è nato proprio il 31 Ottobre. Oggi compie 8 anni e nel pomeriggio andremo con Remì alla sua festa, ma questa volta non sono riuscita a preparare nessuna torta decorata. Ci consoliamo rileggendo la ricetta dell’anno scorso, eccola qua!  
La ricetta della base è quella classica del Chocolate Sponge Cake, che ho poi farcito con panna montata e ricoperto con una ganache al cioccolato fondende. E’ una torta perfetta per tutte le occasioni, che potrete farcire con quello che più vi piace e decorare in base alle diverse ricorrenze: basta un poco di fantasia ed il gioco è fatto!

Per il Victoria chocolate sponge cake (dose per 2 torte di diamentro 20cm):
400gr di burro salato
400gr di zucchero extra fine
200gr di farina
200gr di cacao amaro in polvere
8 uova medie
2 cucchiaini di lievito da dolci
aromi a scelta (baccello di vaniglia, cannella, arancio, etc…)

Si inizia lavorando molto bene ed a lungo il burro a temperatura ambiente con lo zucchero e gli aromi, fino a che non diventa bianco e spumoso (è molto utile avere una planetaria…se no, potete farlo anche a mano, darà solo un pò faticoso!). E’ molto importante, in questa fase, far montare bene il burro per ottenere una torta soffice e morbida. A parte, sbattere le uova fino a che le chiare si siano ben amalgamate ai tuorli e versare una piccola dose di uova nel burro incorporandole molto delicatamente. Alternare una dose di farina ed una di uova, mescolando sempre con delicatezza, fino a che non si saranno terminati tutti gli ingredienti. Trasferire il composto in due tortiere coperte di carta forno e cuocere a calore dolce (circa 150-160 °C) per circa 30/40 minuti (ma fa fede la prova stecchino).
Quando saranno completamente raffreddate, ricavatene 4 dischi di ugual altezza (leggete i miei consigli qui) e farcite gli strati con della panna montata, predecentemente zuccherata.
Per la copertura, invece, ho preparato una ganache al cioccolato, mescolando insieme in parti uguali cioccolato fondente fatto fondere a bagno maria e panna. Otterrete una crema liscia e consistente che si stende facilmente con una spatola fino a completa copertura della superficie.
Decorate secondo la vostra fantasia: io ho usato della ghiaccia bianca per fare la ragnatela con in ragnetti e degli ovetti di cioccolato a forma di zucca malefica come contorno. Anche una Jack o’ lantern disegnata con una ghiaccia arancione sarebbe carina.

Tanti auguri a Duccio e Happy Halloween a tutti gli altri, grandi e piccini!

Un week-end creativo e i progetti per Natale

Iniziamo la settimana raccontandovi di quello che ho fatto nel week-end appena passato. Tra le varie cose, sono riuscita a fare un salto al Florence Creativity Festival, una nuova fiera dedicata a tutto ciò che è fatto a mano in Italia: patchwork, decupage, fimo, etc…ma anche cake design, e questo, ovviamente, mi interessava più di tutto il resto.
In realtà, ho trovato un sacco di cose interessanti e mi sono anticipata un bel pò di regali di Natale…

Iniziamo con i gadget più golosi: orecchini con miniature di dolcetti di ogni tipo…la scelta più ampia da I Delfini d’Argento ed i più carini, quelli dei F.lli Ticci.

Proseguendo la visita, tappa obbligata all’angolo del cake design dove, oltre a numerosi stand di attrezzi ed ingredienti specifici, c’erano le ragazze di DolceLab con i loro corsi e Silvia Pizzolato di Buoni da Morire con le sue creazioni (tra le varie, la carinissima torta PandiZucchero). Molto carina l’idea regalo de La Cucina di Annalisa per confezionare in sacchettini trasparenti dei biscotti fatti a mano…facili da realizzare e sicuramente graditi!

Carinissimi anche i timbri di Carta e Ricordi: la scelta dei temi è vastissima, per qualsiasi ricorrenza o bisogno. La mia attenzione è caduta sui timbri giramondo…perfetti per il mio blog! Ma ce ne sono davvero tanti altri, tra cui quelli utili per creare delle etichetti per i vasetti di marmellata o composte personalizzati a mano.

Per arredare in maniera eco-frienly la cucina, le lavagne con piantine tropicali Tillandsia di Kalamitica sono veramente deliziose (non hanno un sito internet ma si possono ordinare via mail: kalamitica@gmail.com)

Infine, anche se esulano dall’argomento cucina, segnalo queste splendide creazioni di bijoux delle ragazze di Stone Addicted che lavorano pietre dure, argento e seta in un modo fantastico…io mi sono innamorata degli orecchini macramè (anche se sono stata brava e non ho ceduto alla tentazione!). Per la felicità delle amiche, mi sono molto avvantaggiata sui regali di natale perchè le loro creazioni non sono soltanto originali e veramente carine, ma anche veramente accessibili di prezzo!

E per concludere in dolcezza, all’esterno della fiera una bella capannuccia di legno sfornava dei dolci tipici ungheresi di cui ignoravo l’esistenza: i kürtőskalács. Pare che siano uno dei dolci più antichi del paese, tipico della Transilvania e sempre presente in occasione di feste e mercatini in piazza. Si presenta come una sottile sfoglia zuccherata arrotolata attorno ad un cilindro di legno, che una volta cotta prende la forma di una spirale di pasta caramellata.

Insomma, una fiera nel complesso interessante, forse un pò piccolina, ma era la prima edizione e confidiamo che nel futuro l’offerta possa essere più ampia. Molto utile per fare dei regali originali, artigianali e di pregio per il vicino Natale.

Photo by foodolution.com

Ma veniamo ai progetti del blog per il mese di Dicembre che sta per iniziare. Per celebrare al meglio il clima natalizio, farò il mio personale calendario dell’avvento…ogni settimana, vi regalerò una ricetta tipicamente natalizia da qualche parte di mondo. Tra l’altro ci sono un paio di contest molto interessanti, quello di Cinzia e Silvia e quello del blog Dans ma Cusine proprio sul tema dell ricette di Natale. E poi ci sono tanti appuntamenti interessanti: nientepopodimenoche Nigella Lawson che viene a Firenze a presentare un suo libro…sì, avete letto bene, proprio lei in carne ed ossa, il BTO che inizia questo venerdì con tanti appuntamenti interessanti sul turismo 2.0 e, se riesco a finire tra i finalisti, l’interessantissimo blogtour di DonnaèWeb a Pietrasanta.
E poi, finalmente le vacanze…noi stiamo già iniziando a fare la valigia…piena zeppa di maglioni, sciarpe, cappelli e vestiti pesanti…destinazione Oslo! Ancora qualche dettaglio da definire (….tipo…trovare una casa!!!) ma confidiamo di farcela in tempo!

Enjoy Christmas Time!