Prove di Cake-design: la torta battesimo

Tre serate impegnate a costruire una torta decorata, un lungo lavoro di precisione per avere una base omogenea, una crema della giusta consistenza e soprattutto delle decorazioni perfette. Ed alla fine, quando tutto è finito, il risultato di questa torta battesimo mi ripaga per quelle ore di sonno perso. Forse questa è una delle torte meglio riuscite fino ad ora, sono veramente soddisfatta del risultato!

L’occasione era di quelle importanti: il battesimo del piccolo Massimo, il mio secondo nipotino. Quindi, ci voleva una torta speciale. Dopo aver spulciato in lungo e largo nei diversi siti dei cake designer più famosi, me la sono disegnata così: una base di pasta di zucchero bianca, rifinita sulla base da piccole palline bianche e azzurre. Una culla azzurra, perfetta per l’occasione, fa da decorazione sulla parte superiore insieme a dei piccoli cubi con le lettere del suo nome. A completare il tutto, delle piccole decorazioni in tema baby: il cavalluccio, la faccia del bambino, dei piccoli cuicci e qualche orsacchiotto.

Si, ma sotto, come era fatta? Anche per questo, ci ho pensato a lungo perchè volevo una torta che fosse buona ma non troppo pesante. Il problema con le torte decorate è che non si possono usare farciture troppo poco sode, altrimenti si rischia che crolli tutto e che la pasta di zucchero di “ammosci”. Ho quindi optato per una crema al mascarpone e panna ed ho alternato i dischi di sponge cake con un velo di marmellata di frutti di bosco per dare un tocco di colore ma anche di sapore. Nel complesso, direi che non era solo bella ma anche molto buona.

Difficile da fare? Beh, certamente non è una passeggiata…non tanto per la difficoltà in sè, quanto per il tempo ed anche per la pazienza necessari. Non sono preparazioni da fare in fretta, ci vuole calma e tempo.
Il primo passo è preparare lo sponge cake: la dose dipende dalla grandezza che vi serve. Quella della foto, è una torta di 20cm di diametro e ne no dovute preparare due dosi per ottenere i 4 dischi che compongono la base. Lo sponge cake si prepara montando molto bene 200gr di burro salato con 200gr di zucchero finissimo ed aggiungendo a piccole dosi 4 uova sbattute e 200gr di farina 00 mescolata ad 1 cucchiaino di lievito. Se volete dare una sapore alla base, aggiungere l’aroma insieme al burro montato (io, ad esempio, ho usato un mezzo baccello di vaniglia). Si cuoce in forno in una teglia da 20cm per 35/40 minuti circa a 150 °C. Le torte devono essere preparate almeno mezza giornata prima di quando andrete a farcirle, altrimenti si taglieranno con difficoltà.
Per ottenere i dischi perfettamente tagliati a misura dovete munirvi di due bastoncini di legno a sezione quadrata di ca 1,5 centimetri: posizionatene uno in alto ed uno in basso rispetto alla torta e tagliatela seguendo i due bastoncini. Con la dose sopra si ottengono almeno 2 dischi; se volete un diametro più grande, aumentate la dose in proporzione.
Poi c’è la crema: io ho preparato una crema al mascarpone (500gr di mascarpone, 2 uova) mondando prima i tuorli con lo zucchero, aggiungendo poi il formaggio e mondando ancora ed infine incorporando piano piano le due chiare montate a neve e 250gr di panna montata. Per dare maggiore compattezza alla crema, ho aggiunto 2 fogli di colla di pesce che ho fatto sciogliere prima sul fuoco con un goccio di panna.
Si compongono poi i piani, facendo attenzione che sia tutto perfettamente pari, e infine si ricopre completamente la torta con la crema in modo da sigillarla (si può usare anche una semplice crema di burro ); deve riposare in frigorifero per almeno un’ora in modo che si raffreddi bene.

Nel frattempo, si inizia la decorazione: in base a quello che dovete fare, procuratevi la pasta di zucchero necessaria e gli strumenti adatti. Io ho usato la pasta bianca e quella blu (che poi ho reso azzurra impastandola alla bianca) ed uno stampo in silicone per fare le piccole formine-baby.
Per ultimo, si ricopre con la pasta di zucchero e si posizionano le decorazioni sulla torta. Ed il gioco è fatto!!!

Non spaventatevi e provate, all’inizio magari non saranno molto precise ma col tempo migliorerete nella tecnica.

I miei preferiti per il cake-design:

Si sta sempre più diffondendo la moda del cake design anche nel nostro paese e, di conseguenza, stanno aprendo sempre più negozi specializzati per la vendita degli oggetti necessari alla preparazione di questo tipo di torte, così come dei corsi per imparare le tecniche di base e delle fiere di settore.

Per una lista completa ed aggiornata dei negozi di articoli per il cake design, io mi informo sempre sul sito Cake Mania

Per le fiere di settore, queste sono le prossime più importanti
Hobby Show, Milano, 9/11 Novembre
Fantasy&Hobby, Genova, 9/11 novembre
Cake Show, Bologna, 16/18 Novembre 2012
Cake Design Festival, Milano, 26/27 Maggio 2013

Il mio corso di cake design, dove ho imparato le tecniche di base, l’ho fatto alla scuola Corso Cake Design, tenuto dalla bravissima Marica Coluzzi, alias La Mucca Sbronza. L’ho trovato molto ben fatto ed utile, ve lo consiglio.

Con questa torta partecipo al contest “La Mia Torta
del blog Zucchero&Farina in collaborazione con Venchi

Annunci

La torta campo di calcio

Quando in casa si avvicina uno dei compleanni dei nipoti, scatta automatica la richiesta “Prepari te la torta di compleanno vero?”. Dopo la torta a due piani per il primo compleanno di Remì, si è sparsa la voce tra parenti ed amici sulla mia passione per le torte decorate in pasta di zucchero ed è sempre più difficile declinare le richieste.

Come poter dire di no…alla fine, dare forma a queste torte decorate, è un puro divertimento. Quindi, sono più che contena quando si avvicinano i compleanni o gli eventi che si devono festeggiare.

Lo scorso sabato, è stata la volta del compleanno di Vieri: 5 anni ed una dose senza fine di argento vivo ed energia incontenibile. La sua torta: un campo da calcio con i giglio viola e la maglietta con il suo nome. Un prato verde, le righe bianche di porta e centrocampo. Sotto, una torta morbida di cioccolato, ripiena di una crema golosa tra gli strati.

Per questa torta ho usato come base un Victoria chocolate sponge cake, quattro strati di morbido e soffice cioccolato, e tra di essi una golosa crema di cioccolato bianco. Questa è una versione, ma partendo da una base di Victoria sponge cake, si può anche usare la variante bianca alla vaniglia o aromatizzarla con arancio, cannella,… E per la farcitura, si può usare una semplice crema di burro, oppure una crema a base di yogurt (come per la torta di Remì), oppure di formaggio o, ancora, di cioccolato.

Questa è la ricetta che mi ha insegnato Marica de “La Mucca Sbronza“, durante il corso di che Cake Design ho seguito con lei.
Per il Victoria chocolate sponge cake (dose per 2 torte di diamentro 20cm):
400gr di burro salato
400gr di zucchero extra fine
400gr di farina
8 uova medie
2 cucchiaini di lievito da dolci
aromi a scelta (baccello di vaniglia, cannella, arancio, etc…)

Si inizia lavorando molto bene ed a lungo il burro a temperatura ambiente con lo zucchero e gli aromi, fino a che non diventa bianco e spumoso (è molto utile avere una planetaria…se no, potete farlo anche a mano, darà solo un pò faticoso!). E’ molto importante, in questa fase, far montare bene il burro per ottenere una torta soffice e morbida. A parte, sbattere le uova fino a che le chiare si siano ben amalgamate ai tuorli e versare una piccola dose di uova nel burro incorporandole molto delicatamente. Alternare una dose di farina ed una di uova, mescolando sempre con delicatezza, fino a che non si saranno terminati tutti gli ingredienti. Trasferire il composto in due tortiere coperte di carta forno e cuocere a calore dolce (circa 150-160 °C) per circa 30/40 minuti (ma fa fede la prova stecchino).

E’ bene preparare la torta con almeno un giorno di anticipo rispetto alla farcitura perchè la pasta all’interno non sbricioli troppo quando andrete a tagliarla. Per tagliare i dischi precisamente della stessa altezza, il trucco che mi ha insegnato Marica è di utilizzare delle bacchette di legno a sezione quadrata, alte 1,5cm (si trovano comunemente nei grandi magazzini di bricolage): si posizionano sopra e sotto la torta e si affetta con un coltello a lama lunga e piatta seguendo la linea delle bacchette. In questo modo, si ottengono per ciascuna torta due/tre dischi perfettamente uguali. A seconda della grandezza della torta che andrete a fare, della sua altezza e degli eventuali piani necessari, dovete valutare quante dosi vi saranno necessarie e quante torte dover infornare.

Veniamo alla crema per la farcitura: per la torta di Vieri ho fatto una crema al cioccolato bianco, ottenuta mischiando 500ml di panna montata a 250gr di cioccolato bianco fuso (non aggiungete zucchero perchè il cioccolato è già molto dolce). Per ottenere una consistenza più soda, aggiungere anche due fogli di colla di pesce, prima ammollata in acqua e poi sciolta delicatamente sul fuoco. Aggiungetela al composto di panna e cioccolato solo quando si sarà un po’ raffreddata.
Procedere quindi alla farcitura degli strati, in modo che siano il più possibili omogenei. L’ultimo step prima della decorazione è la copertura della torta: in questo caso, ho usato la stessa crema della farcia; altrimenti, si può usare una crema di burro semplice, che rimane più ferma e soda.

La decorazione, varia in base al vostro gusto: io ho usato la pasta di zucchero Silikomart verde per realizzare il campo, e quella viola per formare un giglio e la maglietta da calcio. Le righe di campo sono fatte con la ghiaccia reale, ottenuta montando al mixer 10gr di albume, 10 gr di succo di limone e 140 gr di zucchero a velo; si inserisce nel sac a poche e si usa come una penna per decorare e scrivere sulla pasta di zucchero.

Certo, ci vuole tempo e pazienza perchè la lavorazione deve essere precisa e non si può fare di fretta. Però, alla fine, vi darà molta soddisfazione!

I miei cake design preferiti:

Nell’ultimo anno sono spuntati un po’ ovunque negozi che vendono ingredienti ed accessori per il cake design, che organizzano corsi o eventi in tema. Certo, Milano e Roma rimangono dei paradisi per le appassioante per la varietà e quantità di offerta. Però, anche nelle altre città la mania sta arrivando…per una buona recensione dei negozi di tutta italia, ho trovato molto utile questo:
http://www.cakemania.it/maipiusenza/utensili/dove-comprare-gli-articoli-per-il-cakedesign/

Con questa ricetta partecipo al contest “Get an Aid in the Kitchen
del blog Cucina di Barbara